Mastoplastica additiva

Prenota un consulto

In cosa consiste il trattamento

La mastoplastica additiva, uno degli interventi di chirurgia estetica più richiesti, permette di aumentare il volume del seno, sia quando questo non si è mai sviluppato in modo completo, sia quando ha perso tono e volume in seguito a calo di peso o allattamento. La mastoplastica additiva comporta l’impianto di protesi.

L’operazione prevede un’incisione, attraverso la quale viene inserita una protesi, collocata a seconda dei casi sotto la ghiandola mammaria oppure sotto il muscolo pettorale, che ha lo scopo non solo di ingrandire le mammelle, ma anche di renderle più sode e di correggerne il posizionamento.

Le protesi mammarie sono realizzate in materiali diversi (le più usate sono in gel di silicone, ma sono anche disponibili protesi riempite con soluzione fisiologica o idrogel) e possono essere rotonde, cioè con base circolare, oppure anatomiche, cioè con forma a goccia.

L’intervento può avvenire in anestesia locale, locale con sedazione o generale.